Nuova aggressione al carcere di Bancali, agente colpito al volto

Ennesimo episodio al carcere di Sassari.

Una nuova aggressione al carcere di Sassari Bancali quando un agente di polizia penitenziaria è stato colpito da un pugno e da una gomitata al volto. La denuncia di Domenico Nicotra, segretario generale organizzazione sindacale autonoma di polizia penitenziaria.

Ieri intorno alle 18 un detenuto ha chiesto con insistenza ad un agente di cambiare reparto. L’agente si è rifiutato, in quanto serviva l’autorizzazione da parte del comandante. Subito dopo il detenuto ha dato in escandescenza sbattendo contro le sbarre e rischiando di provocarsi delle ferite.

Gli agenti hanno quindi deciso di portarlo al piano terra per parlargli e farlo calmare. A questo punto l’uomo ha sferrato un pugno e una gomitata al volto di uno dei poliziotti che lo accompagnavano, causando gravi lesioni e 25 giorni di prognosi.

“A Sassari – dichiara Nicotra – ancora non è stata sanata la mancanza di un comandante in pianta stabile e di un direttore effettivo. Auspichiamo che l’amministrazione centrale corra ai ripari al più presto in modo che il personale in servizio a Bancali possa finalmente trovare la stabilita lavorativa che merita.”

(Visited 1.499 times, 1 visits today)

Note sull'autore