Ondata di mail truffa tra Sassari e la Gallura, l’allarme della polizia

Mail truffa tra Sassari e la Gallura.

Una nuova ondata di email truffaldine sta interessando Sassari e la Gallura. Questa volta il tentativo di estorcere illecitamente informazioni personali e dati di carte di credito o di accesso a servizi online, arriva da un indirizzo di posta elettronica apparentemente inviata da un istituto bancario.

Nella mail si fa riferimento ad una presunta collaborazione con la Polizia Postale, ma così non è. Si tratta piuttosto di uno stratagemma per invitare gli utenti a cliccare su un link al fine di aderire a un nuovo sistema ideato per migliorare la protezione e la sicurezza delle transazioni e dei conti.

“Ho avuto il Covid e mi servono soldi”, l’ennesima truffa arriva via email

“Fate attenzione. Le banche non vi richiederanno mai di fornire o confermare i vostri dati di accesso o bancari via email – fanno sapere dal comando nazionale della Polizia Postale -. Le credenziali per l’accesso quali il numero cliente, pin o otp potrebbero essere richieste soltanto nel caso in cui sia tu a contattare la banca. Inoltre le mail truffaldine, apparentemente sono molto simili a quelle della banca, sia nel contenuto che nella grafica, ma ci sono dei piccoli accorgimenti ai quali vi suggeriamo di porre particolare attenzione“.

La polizia invita a prestare attenzione al mittente e non fidarsi mai anche se apparentemente sembra l’email dell’istituto di credito. Ma anche agli errori, visto che spesso le mail false contengono errori di punteggiatura. Attenzione va prestata inoltre al tono di urgenza e minaccia ed è fondamentale non cliccare alcun link: nei messaggi fraudolenti vengono allegati dei link che portano a pagine o applicazioni esterne in cui vengono richiesti i dati sensibili e le credenziali di accesso.

(Visited 6.060 times, 1 visits today)

Note sull'autore