Morti da coronavirus, primi indagati a Sassari

Primi indagati per i morti da coronavirus.

La Procura della Repubblica di Sassari ha aperto nuovi filoni di indagine per far luce sui contagi e decessi avvenuti negli ultimi giorni a Sassari e Alghero. Da quanto riportano alcuni quotidiani, vi sarebbero i primi indagati, tecnicismi per concretizzare le attività medico legali.

Il pubblico ministero, Paolo Piras, ha affidato al personale degli ispettori del lavoro della Asl, gli accertamenti sulla sicurezza riguardanti le circostanze in cui ha lavorato il personale sanitario. Un’indagine nell’indagine, visto che è lo stesso sistema ad indagare sulle proprie falle.

Coronavirus, a Sassari la Procura indaga per epidemia colposa e omicidio colposo

Resta a carico di ignoti, invece, il fascicolo riguardante l’accusa di epidemia colposa formulata giorni addietro. Da parte sua, l’Aou si è dimostrata collaborativa fornendo alla magistratura la documentazione sui protocolli per il quale sta iniziando a far chiarezza il pm, Paolo Piras. In particolare la delibera di fine febbraio che estendeva il Protocollo Ebola ai vari presidi sanitari.

Ora gli investigatori dovranno ricostruire se le strutture hanno adottato tutte le misure e i protocolli per il contrasto della diffusione del coronavirus nei vari reparti, soprattutto nella Cardiologia, riaperta ieri.

(Visited 1.507 times, 1.507 visits today)

Note sull'autore