Pesca illegale di ricci di mare ad Alghero e Stintino: sequestrati 1.500 esemplari

Multe per 4mila euro

Procede senza indugio l’attività di controllo posta in essere dai militari della Guardia Costiera di Alghero, nella zona marittima e terrestre di competenza.

Sono diversi gli episodi, inerenti il settore della navigazione in generale nonché della pesca, che nella settimana corrente hanno portato all’irrogazione di varie sanzioni amministrative per un ammontare complessivo di circa 4mila euro nonché di provvedimenti di sequestro del pescato e delle attrezzature utilizzate a carico di personale, sia professionale e sia esercitante attività ricreativa, resosi responsabile di condotte difformi da quelle previste dalle norme di specie in vigore.

Ieri nel corso della quale i militari della Guardia costiera di Alghero, in pattugliamento terrestre lungo la costa occidentale del Comune di Stintino , hanno sorpreso un soggetto non autorizzato impegnato che stava pescando illegalmente ricci di mare per un quantitativo complessivo pari a circa 500 esemplari.

Altri 1000 esemplari sono stati sequestrati nella mattinata di oggi nel corso di attività operativa terrestre condotta lungo il litorale nord del Comune di Alghero.

Tutti gli esemplari, rinvenuti vivi, sono stati immediatamente restituiti al mare. È stata inoltre prestata la consueta massima attenzione, nell’ambito dei compiti d’istituto di competenza, al rispetto delle norme che ineriscono alle oramai note disposizioni e misure di contenimento che limitano gli spostamenti dei cittadini allorquando non giustificati da comprovati motivi di necessità.

(Visited 672 times, 21 visits today)

Note sull'autore