La Sardegna si tinge di rosa con il Premio “Donna di scienza”

Un riconoscimento in campo scientifico alle figure femminili.

Nella storia che ben conosciamo la donna e la scienza non hanno sempre viaggiato sullo stesso binario. Tante le testimonianze del travagliato traguardo che molte figure femminili, per esempio del calibro di Marie Curie, hanno raggiunto.

Le donne dovevano essere estromesse da ogni tipo di incarico che riguardasse il panorama scientifico perché, secondo congetture diffuse tra l’élite maschile, “non ne capivano niente”. Relegate ai lavori domestici e sentendosi talvolta braccate ai margini della società, molte di loro decisero di reagire e farsi valere all’interno di quel mondo che pareva rifiutarle e ci riuscirono: con ottimi risultati.

Oggi esistono delle associazioni che promuovono attività volte alla diffusione della cultura scientifica, evidenziando la relazione tra donne e temi scientifici. Pur essendo ancora vivo un certo stereotipo riguardo le donne all’interno della comunità scientifica.

L’associazione ScienzaSocietàScienza indice per l’anno 2019 la prima edizione del Premio “Donna di scienza” in Sardegna. Il premio intende offrire un riconoscimento a figure femminili che abbiano contribuito a dare prestigio e avanzamenti alla Sardegna in campo scientifico. “Donne di scienza” è rivolto a donne nate in Sardegna oppure operanti per la Sardegna, e che abbiano svolto attività nel campo della ricerca scientifica, della didattica della scienza, della diffusione della cultura scientifica, anche attraverso l’uso dei media.

Le candidature potranno essere presentate dalla persona interessata al ricevimento del premio o da persone terze quali i membri del gruppo organizzatore del premio, i direttori di dipartimenti universitari scientifici di Cagliari e di Sassari, i dirigenti scolastici delle scuole sarde, il presidente dell’Ordine dei giornalisti della Sardegna, i direttori dell’INFN sezione di Cagliari e dell’INAF-OAC.

Le candidature dovranno pervenire entro il 30 settembre 2019 per e-mail a Carla Romagnino, presidente dell’Associazione ScienzaSocietàScienza, all’indirizzo [email protected] e dovranno contenere: il CV della candidata, la categoria di riferimento (se nata in Sardegna o operante in Sardegna), una dettagliata descrizione delle motivazioni per le quali si partecipa corredate dal legame che la candidata detiene con la Sardegna e la scienza.

Per maggiori informazioni, si consiglia di visitare il sito Festival scienza Cagliari.

La vincitrice riceverà un premio in denaro di 2.000 € e una targa ricordo.

Condividi l'articolo

Be the first to comment on "La Sardegna si tinge di rosa con il Premio “Donna di scienza”"

Scrivi un commento

Your email address will not be published.


*