Ubriaco picchia e prende a calci il suo cane: denunciato un 37enne

L’animale è stato affidato alle cure dei veterinari.

La polizia di stato in soccorso non solo della cittadinanza ma anche di animali vittime di maltrattamenti.

Domenica sera, è arrivata una richiesta di aiuto da parte di alcuni cittadini allarmati dai latrati strazianti di un povero cagnolino strattonato e malmenato dal suo padrone.

Giunti sul posto, i poliziotti hanno trovato l’ uomo segnalato, in evidente stato di ubriachezza, trattenuto da personale del 118 e da un autista dell’Arst, i quali sono riusciti a bloccarlo prima che le sue azioni provocassero ben più gravi conseguenze al povero animale.

Gli Agenti, hanno appurato che l’uomo, un 37enne cagliaritano, era stato soccorso da personale del 118, chiamato poiché si trovava disteso su una panchina in stato di incoscienza dovuto all’abuso di alcool. L’uomo, una volta ripresosi, ha aggredito i sanitari con calci e pugni, per poi allontanarsi strattonando il guinzaglio del suo cagnolino. In Piazza Matteoti, ancora in preda al suo attacco d’ira, ha sfogato la sua rabbia sul povero cagnetto assestandogli dei calci sul ventre. Per fortuna, l’intervento di un autista dell’Arst ha fermato la violenza dell’uomo, guadagnandosi esso stesso un pugno sul volto.

Solo l’intervento della polizia ha messo fine a tutto ciò, bloccando l’uomo e mettendo in sicurezza la povera bestiola accertandosi delle sue condizioni e chiamando immediatamente il veterinario della ASL, il quale si è assicurato di fornire tutte le cure necessarie all’animale portandolo in una struttura ricettiva per cani abbandonati.

Ora il piccolo Roul, questo il nome del cagnolino, sta bene ed è al sicuro in una struttura, mentre il suo padrone è stato denunciato per lesioni personali e maltrattamento di animali.

(Visited 2.835 times, 1 visits today)

Note sull'autore