Tregua finita, l’Agenzia delle Entrate pronta a ripartire con le riscossioni

La fine dei termini dell’Agenzia delle Entrate.

L’Agenzia delle Entrate è pronta a partire con la riscossione per recuperare i mancati introiti dovuti al Covid. La rottamazione aveva fatto sì che i contribuenti debitori potessero saldare il proprio debito senza tassi di interesse. La rottamazione ter, invece, aveva avuto come beneficio una rateizzazione in 5 anni e, con la pace fiscale, la proroga di tutte le rate, comprese quelle scadute, al 10 dicembre 2020. Una situazione che ha interessato anche la provincia di Sassari, Gallura compresa.

A ottobre, per tutte le famiglie e le imprese che non sono riuscite a rateizzare le loro posizioni con il Fisco, potrebbe partire una nuova richiesta di denaro da parte dell’Agenzia. Da qui la nuova proposta fatta al governo da diversi partiti: chi ha debiti con lo Stato potrà saldare in un’unica soluzione entro il 31 ottobre 2020 con uno sconto del 40% o tramite rateizzazione nell’arco di 5 anni (sconto del 20% e tasso di interesse del 3%), o ancora, con una rateizzazione per 20 anni (tasso di interesse del 2%).

Per far fronte al pericolo incombente sui contribuenti e le imprese che al 10 dicembre non avranno abbastanza liquidità per saldare il proprio debito, si pensa anche a prorogare ulteriormente le tasse arretrate di marzo, aprile e maggio, al 2021. Il 31 agosto, comunque, terminerà il blocco delle cartelle e riprenderà la riscossione.

(Visited 2.525 times, 1 visits today)

Note sull'autore