Mascherine trasparenti per fare l’esame di maturità, l’idea di Sassari conquista i professori

Mascherine trasparenti per fare l’esame di maturità.

Mascherine trasparenti per dare la possibilità agli studenti che affronteranno gli esami di stato, all’Ipia di Sassari, di leggere il labiale dei professori. E’ l’idea dello stilista Roberto Stella che, nelle ultime settimane, si è adoperato per la realizzazione in materiale tessuto non-tessuto.

“Realizzarle non è stato semplicissimo. Ha richiesto un notevole dispendio di forze, tuttavia sono molto soddisfatto – ha affermato lo stilista -. Per ciascuna ho impiegato circa mezza giornata. Nondimeno sono consapevole che servirà ai professori così come agli studenti. E’ stata una donazione fatta col cuore, soprattutto in un momento così difficile per tutti”.

Lo stilista, affermato nel panorama della moda isolana, di recente ha creato una collezione per Profumo di Sardegna, sito in via del Carmine a Sassari. Uomo creativo, l’idea delle mascherine trasparenti è piaciuta al preside dell’istituto professionale per l’industria e l’artigianato, Paolo Acone.

La parola d’ordine è nessuno escluso. Abbiamo categorie deboli di ragazzi e la scuola deve pensare prima di tutto a loro con tutti gli strumenti a disposizione – ha affermato il preside -. La collaborazione e la sinergia nata tra la scuola e un imprenditore privato qual è Roberto Stella, nel settore del fashion designer, ci dà la possibilità di avere una mascherina anatomica che è caratterizzata dalla zona trasparente che rende ben visibili le labbra di chi le indossa. A noi come ai dipendenti della scuola, visto che alcuni non sono udenti, fino alla commissione di esame“.

(Visited 3.218 times, 1 visits today)

Note sull'autore