Troppe cacche dei cani per strada a Tissi, il sindaco scrive ai suoi concittadini

Il problema delle deiezioni canine a Tissi.

Il problema dello sporco che i cani lasciano in strada è diventato oggetto di costanti lamentele da parte dei cittadini di Tissi. Rimostranze che si aggiungono a quanti consentono di far girovagare il proprio amico a 4 zampe senza museruola e guinzaglio. Per questo motivo il sindaco, Gian Maria Budroni, ha scritto ai concittadini chiedendo la massima collaborazione per tenere tutto pulito.

“L’amore e la cura per gli animali sono valori apprezzabili e condivisibili. Possedere un amico a 4 zampe dà grandi soddisfazioni e affetto, ma, come sempre, il rapporto con gli animali pretende attenzione, sia nel rispetto dell’animale che dell’intera comunità. Raccogliere le deiezioni del proprio cane è un semplice gesto che contribuisce a mantenere più pulito e accogliente il nostro paese, oltre a dimostrare grande senso civico ha affermato il primo cittadino -. Certamente il Comune deve fare la sua parte ed è per questo che, oltre al posizionamento già effettuato di cartelli su tutte le strade, a breve verrà allestita un’area attrezzata esclusivamente per gli amici a 4 zampe“.

I giovani di Tissi raccolgono l’appello e ripuliscono il Belvedere dai rifiuti.

La municipalità tissese ha attivato una convenzione con un’associazione di volontari, guardie zoofile, che consentirà di verificare 24 ore su 24 il rispetto delle regole con facoltà sanzionatorie congiuntamente alla polizia locale, la quale intensificherà i controlli. Infine, l’amministrazione Budroni si sta impegnando per realizzare una serie di campagne informative e di sensibilizzazione per la sterilizzazione, chippatura e anti leishmaniosi canina.

(Visited 338 times, 1 visits today)

Note sull'autore