Niente visite mediche e ricoveri programmati nei presidi sanitari di Alghero e Ozieri

La denuncia del presidente del Consiglio regionale Pais.

A tutt’oggi il presidio sanitario Alghero-Ozieri non ha ancora provveduto ad individuare i percorsi di sicurezza idonei a garantire il pieno ripristino dei servizi. È questa la denuncia del presidente del Consiglio regionale Michele Pais ricordando come fossero state deliberate il 4 giugno scorso le linee guida per la riprogrammazione delle attività ambulatoriali e di ricovero ospedaliero programmato.

“Quotidianamente ricevo segnalazioni da parte dei cittadini che lamentano la mancata ripresa delle attività ambulatoriali. Tale situazione produce disagi e potrebbe avere ripercussioni sulla salute dei pazienti – dichiara Pais – . È inammissibile che ad oltre un mese dalla deliberazione della Giunta, il presidio sanitario di Alghero-Ozieri non abbia ancora provveduto a riprogrammare le attività ambulatoriali, nonostante l’assessore Nieddu abbia dato indicazioni chiare, perentorie e inequivocabili in tal senso”.

“Dopo tanto sacrificio e sofferenza i cittadini devono poter contare sulla capacità del sistema sanitario. – conclude Pais – . Un ritardo inammissibile che deve chiamare a responsabilità chi non ha provveduto a mettere in atto le disposizioni dell’assessorato alla Sanità per garantire servizi sanitari così importanti. Il presidio Alghero-Ozieri si deve attivare immediatamente, affinché nessun cittadino sardo rimanga indietro”.

(Visited 2.420 times, 1 visits today)

Note sull'autore