Muore durante una battuta di caccia nelle campagne di Quartu Sant’Elena

Il cacciatore è stato colpito da un malore.

Un cacciatore è stato ritrovato senza vita dagli uomini del Soccorso Alpino e Speleologico della Sardegna. Il cacciatore ha accusato, durante la mattinata, un malore mentre era impegnato in una battuta di caccia in località Geremeas, nel comune di Quartu Sant’Elena.

L’uomo, L.P., 48 anni di Quartu Sant’Elena, si trovava con i compagni di battuta quando ha accusato il malore. Sono stati loro a dare l’allarme per dare avvio all’intervento di soccorso.

Allertata dal 118 intorno alle 10:30, la centrale operativa del CNSAS della
Sardegna si è attivata immediatamente inviando sul posto una squadra di 20 tecnici provenienti dalle stazioni di Cagliari e Medio Campidano.

Il malcapitato è stato raggiunto con il supporto di altri cacciatori appartenenti ad un’altra squadra e ritrovato precisamente in località Scala Manna, in agro di Maracalagonis. Il medico legale giunto sul posto non ha potuto far altro che accertarne il decesso.

La salma è stata trasportata tramite barella portantina per circa 600 metri su terreno impervio, reso ancora più insidioso a causa della pioggia. È stata poi trasportata sul fuoristrada del Servizio Regionale del Soccorso Alpino nei pressi dell’agriturismo Sa Mindula, dove attendevano i suoi cari.

(Visited 1.162 times, 4 visits today)

Note sull'autore

Seguici su Facebook