Dopo un anno nero le imprese di Sassari sperano nella Zona economica speciale

Le speranze delle imprese di Sassari.

E’ stato un anno difficile il 2020 per le imprese della provincia di Sassari. Ma anche un periodo nella quale il territorio ha dimostrato compattezza nel saper affrontare i problemi. Lo afferma Valerio Scanu, presidente Consorzio Industriale Provinciale di Sassari.

“L’analisi è semplice da fare se la si lega agli effetti che abbiamo registrato sulle nostre imprese. Tuttavia, in un clima di grande incertezza il nostro territorio ha dimostrato di essere compatto e deciso a superare gli ostacoli e trovare soluzioni”, dichiara il presidente.

A dicembre era stato individuato uno stanziamento di 22 milioni, quale prima tranche di intervento a beneficio di nuovi investimenti produttivi. Iniziativa possibile grazie ad un bando dedicato alle Aree di crisi complessa.

“Un punto di partenza importantissimo al quale si lega la nostra azione continua ed energica con enti, associazioni di categoria e parti sociali per l’istituzione delle Zone Economiche Speciali che rappresenterebbero un altro tassello nel quadro di rilancio del nostro territorio – conclude Scanu -. Per costruire un tessuto imprenditoriale più forte nel momento di un pronto riscatto che ci attendiamo nel 2021″.

(Visited 693 times, 1 visits today)

Note sull'autore