Picchia moglie e figli a Ozieri, applicato anche il codice antimafia

violenza domestica

Arrestato un pensionato a Ozieri per violenza domestica.

È finito l’incubo per una donna e due figli, maltrattati dal marito-padrone a Ozieri. Il questore di Sassari, a causa della gravità delle violenze domestiche, ha emesso due provvedimenti che sono arrivati dopo un rapporto inviato dai carabinieri.

Al 66enne è stato applicato sia il codice antimafia che il codice rosso. Il primo provvedimento è scattato per l’avviso orale riguardante a episodi di violenze dove nemmeno l’intervento dei carabinieri e la denuncia alla Procura erano serviti per far cessare gli abusi a cui sottoponeva in continuazione moglie e figli.

L’uomo ha ricevuto anche il provvedimento del codice rosso per l’ammonimento. Da tempo il 66enne ozierese sottoponeva moglie e figli a minacce, insulti, umiliazioni, violenze fisiche e psicologiche. Abusi che i famigliari avevano denunciato, ma che nemmeno dopo l’intervento delle forze dell’ordine erano cessati. I militari della compagnia di Ozieri, guidati dal capitano Gabriele Tronca, visto che i maltrattamenti continuavano con particolare malvagità, hanno segnalato i fatti al questore che ha applicato entrambi i provvedimenti.

Condividi l'articolo