La partita a tennis in salotto, l’idea per ingannare il tempo in quarantena di Ploaghe

L’originale partita a tennis durante la quarantena.

“Pronto?”. “Servizio”. Nessun Federer e Nadal. Ai due opposti del campo ci sono Massimiliano Masala e Fabrizio Scotto, due appassionati tennisti di Ploaghe. Per ingannare il tempo durante la quarantena hanno improvvisato una partita a distanza. Ognuno nel proprio salotto di casa. “Alza”, si sembra di sentire. “Risponde”, si ascolta nella cronaca come in un torneo vero.

Massimiliano ha 43 anni e fa l’elettricista. Fabrizio di anni ne ha 42 ed era una magazziniere prima della crisi, appassionato di video. Amici da una vita, hanno pensato che la loro passione per il tennis non potesse conoscere i limiti della quarantena. E così calzoncini e racchetta, tra il tavolino e la televisione volteggiano le palline.

Ovviamente è una partita di fantasia. Massimiliano e Fabrizio sono entrambi nelle loro case ad aspettare che passi il coronavirus. Ad aiutarli nel match c’erano fuori campo il figlio di uno e la moglie dell’altro. Ma l’effetto che sono riusciti a ricostruire è come quello del campo da gioco ed un è modo divertente per rallegrare le giornate.

(Visited 264 times, 289 visits today)

Note sull'autore