Insultata e minacciata di morte per aver sgridato due tossicodipendenti in centro a Sassari

Il fatto è avvenuto in corso Vittorio Emanuele a Sassari.

Insultata e minacciata di morte per aver sgridato due tossicodipendenti che cercavano materiale all’interno delle piantine di fronte il proprio esercizio commerciale. È accaduto ieri sera, poco dopo le 18, in corso Vittorio Emanuele a Sassari.

La donna si trovava nel suo negozio, quando due tossicodipendenti hanno provato a staccare le piantine cercando qualcosa. Alla richiesta di spiegazioni è stata insultata e minacciata di morte. Uno di questi, dopo averla invitata a tacere, ha detto che le avrebbe tagliato la testa.

In seguito alle minacce, la titolare dell’attività commerciale, ha chiamato le forze dell’ordine. Ma né i carabinieri, né la polizia avrebbero ascoltato la richiesta di soccorso poiché nessuno dei due ha alzato le mani nei suoi confronti.

Questo è l’ultimo di una serie di casi che hanno interessato il centro storico nelle ultimi giorni. Lunedì mattina per un regolamento di conti tra famiglie, una ragazza romena fu salvata dal tentativo di essere sequestrata. Pochi giorni prima in un operazione antidroga vennero arrestati cinque giovanissimi nigeriani.

(Visited 4.025 times, 1 visits today)

Note sull'autore

Seguici su Facebook