Alghero posticipa i tributi e valuta altri aiuti per famiglie e imprese

Le misure contro l’emergenza coronavirus.

Ieri la Commissione Bilancio di Alghero ha approvato all’unanimità la proposta dell’assessore Giovanna Caria che prevede il differimento di tutte le entrate relative al gettito delle imposte dirette e all’erogazione di servizi.

Oltre alle già previste proroghe sulla tassa per gli impianti pubblicitari e della Tosap, la tassa di occupazione del suolo pubblico, verranno differite tutte le altre scadenze, in autoliquidazione o d’ufficio, di tutti i tributi comunali. A tutti i proventi, da canoni di locazione, terreni, aree di proprietà comunale, fitti attivi, canoni di utilizzo banchi e box mercatali, verranno prorogate le scadenze di marzo e aprile con lo spostamento della scadenza al 31 maggio o con rateizzazione per 5 mesi a decorrere dallo stesso mese di maggio.

Inoltre, sospensione degli adempimenti tributari di natura dichiarativa con scadenza compresa tra l’8 marzo e il 31 maggio 2020, con adempimento da effettuare al 30 giugno senza sanzioni. Ancora, sospensione dei contenziosi, dei termini di notifica dei ricorsi alla commissione tributaria. Il provvedimento dell’Amministrazione ora è atteso dal Consiglio comunale convocato con le modalità della videoconferenza per il prossimo 1 aprile con all’ordine del giorno l’approvazione del bilancio di previsione.

“L’Amministrazione – spiega Giovanna Caria – continuerà a valutare l’evoluzione delle norme che garantiscono il supporto ai cittadini nella fase di emergenza e, nei limiti delle proprie competenze e prerogative, applicare ogni forma di sostegno varata con provvedimenti statali e regionali”. Il provvedimento è stato trasmesso alla Secal e alla Step per l’esecuzione immediata dello stop.

(Visited 309 times, 1 visits today)

Note sull'autore