Addio a Sassari alla botanica Valesecchi: ha riscoperto la flora della Sardegna

La morte della professoressa Franca Valsecchi.

La scomparsa della professoressa Franca Valsecchi ha addolorato anche Sassari e il mondo ambientalista sardo. Laureata in Scienze Biologiche all’Università di Sassari, già docente ordinaria di botanica presso la Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali dell’Università di Sassari, è stata direttrice dell’Istituto di Botanica dell’Ateneo di Sassari, presidente della Società sarda di Scienze Naturali e direttrice dello stesso Bollettino.

Grande rilevo hanno avuto le sue ricerche sullo studio della flora e della vegetazione della Sardegna. In particolare si ricorda l’individuazione di un raro endemismo di ginestra della Nurra, che porta il suo nome. A lei si devono importanti studi e la classificazione di specie vegetali e l’individuazione, oltre alla Genista sardoa, di rari endemismi presenti nel Parco regionale di Porto Conte.

Oggi, l’escursionista attento che percorre i sentieri per Casalunga verso il belvedere dell’isola Piana, nel Parco regionale di Porto Conte, trova delle piccole postazioni con le foto degli endemismi che riportano il nome latino e il nome dello scopritore, molte di esse hanno la dicitura Valsecchi.

La botanica Franca Valsecchi è stata, negli anni Settanta del secolo scorso, tra le prime a proporre la salvaguardia della biodiversità e fu grande sostenitrice dell’istituzione del Parco di Porto Conte, sin dal 1974. L’ultima pubblicazione della botanica Franca Valsecchi, Piante spontanee dei litorali rocciosi e sabbiosi, edizioni del Sole, risale al 2014.

(Visited 1.828 times, 1 visits today)

Note sull'autore